IN CALIFORNIA, PER DUE WEEK-END DI FILA, SI ALTERNERANNO SUL PALCO DI UNA DELLE PIÙ FAMOSE E GLAMOUR MANIFESTAZIONI MUSICALI DIVERSE STAR INTERNAZIONALI

Indio (USA) – Se passate dalla California, magari nel mese di aprile, perché non trattenervi per un appuntamento unico? Il Coachella Valley Music and Arts Festival è un evento straordinario sui cui palchi si esibiscono, dal mattino sino a notte inoltrata, musicisti e band di fama internazionale, suscitando l’entusiasmo di milioni di fan. E non solo: giovani promesse della musica indie, esattamente come accadrà per il cantautore Bon Iver, trovano la possibilità di presentarsi al grande pubblico.

Nelle giornate del Coachella si respira inoltre un’aria di musica e arte che rimanda al passato, e a quelli che sono stati i grandi concerti della storia. Su tutti Woodstock, dove protagonisti furono icone del calibro di Jimi Hendrix e Janis Joplin, e il Festival dell’Isola di Wight, in Inghilterra, tuttora attivo.

Quest’anno, dopo i Radiohead, Lady Gaga, Ariana Grande, spazio anche ad Empire of the Sun, Lorde e Bastille. Ma, sin dalla prima edizione datata 1999, i palchi del Coachella hanno ospitato (solo per citarne alcuni) Queen of the Stone Age, The Strokes, Red Hot Chili Peppers, Madonna e Bjork, nella suggestiva cornice di Indio, poco distante dalla Città degli Angeli.

In tema di Coachella, però, un’altra cosa merita di essere sottolineata, visto il rilievo mediatico ormai acquisito: il festival californiano rappresenta un appuntamento annuale col mondo della moda che detta e richiama tendenze (come quella hippie degli anni Settanta, con coroncine di fiori e grandi occhiali colorati), del glamour, del cinema (Di Caprio, per la cronaca, è stato paparazzato in compagnia di Rihanna proprio in occasione del primo weekend del Coachella della scorsa primavera) e, soprattutto, dell’arte grazie a numerosi artisti che colgono così la possibilità di mostrare al pubblico le loro creazioni.

 

Simona Cappuccio