In Viaggio con....Micro

Van Gogh Alive, un viaggio multimediale

Un’esperienza tutta da vivere all’interno del restaurato Palazzo degli Esami di viale Trastevere dove, fino alla fine di marzo, è possibile ripercorrere le tappe della vita e della pittura del grande artista olandese

Roma – I colori, le pennellate suggerite dal tormento dell’anima di un pittore unico che con le sue opere ha incantato e continua ad incantare chi, attraverso i suoi dipinti, osserva e riesce ad entrare nella magia del suo talento.

Una mostra multimediale e allo stesso tempo tradizionale. Che supera il “freddo” della tecnologia riscaldandolo con l’aiuto delle note di brani musicali emozionanti e coinvolgenti.

Van Gogh Alive-The Experience” è lo straordinario racconto di un uomo e della sua Arte che ha segnato la via della pittura moderna.

Al pittore olandese è dedicata la mostra allestita di recente al Palazzo degli Esami di viale Trastevere (angolo via Induno). Sui pannelli, le date, il percorso di vita, i pensieri, le frasi che restano scolpite nella storia per sempre.

>>>>GUARDA IL VIDEO<<<<

La ricostruzione di un suo celebre dipinto: “la camera da letto”. Tutto è al suo posto e questa volta non è il tratto del pennello con il quale dare vita alla tela. Quel giaciglio è lì, come le sedie, il comodino, i quadri alle pareti, l’asta di legno con appesi indumenti personali dell’artista, la finestra dalla quale traspare la luce tanto cara all’artista, quella luce protagonista di tutta la produzione di Van Gogh. Il visitatore è come attendere l’arrivo dell’artista da un momento all’altro. Una sensazione incredibile.

Dai pannelli alle pareti dove i quadri si animano in una sequenza di oltre 3mila immagini.

Il visitatore – spiega Rob Kirk, curatore della mostra per Grande Exhibitions – diventa così un tutt’uno con le immagini che si animano e con le pareti, le colonne, i soffitti e i pavimenti che si muovono grazie all’innovativa tecnologia video. Si tratta di un sistema multimediale unico, sviluppato da Grande Exhibitions, che armonizza motion graphic multicanale, suono surround di qualità cinematografica, con oltre 40 proiettori ad alta definizione per fornire immagini dettagliate e particolari in primo piano.”

Una grafica multicanale e un suono surround in grado di creare uno dei più coinvolgenti ambienti multi-screen al mondo. E le musiche di Vivaldi avvolgono il visitatore inebriato.

Parigi, Arles, Sain-Rémy, Auvers-sur-Oise, il cammino che Van Gogh ha effettuato negli anni alla ricerca di se stesso, della sua anima, è ricostruito dagli stessi suoi quadri in una magia tutta da vivere.

Emanuela Sirchia

 

 

 

 

 

 

Emanuela Sirchia

Nel 1983 si iscrive all'Università di giornalismo di Camerino. Nell'ottobre del 1988 approda al neo nato "Il Giornale di Ostia", dove rimarrà per 25 anni. Dal marzo 1991 è iscritta all'Ordine dei giornalisti del Lazio. Già collaboratrice per Paese Sera, ha scritto per il giornale aziendale dell'Acea e per il settimanale Free Magazine. Dal 2008 al 2013, è nell'ufficio stampa e pubbliche relazioni del Municipio X e dal 2006 a tutt'oggi ricopre l’incarico di addetto stampa del teatro Nino Manfredi. Ha scritto di cronaca nera, bianca, sport, spettacolo, arte e cultura. Tra i personaggi da lei intervistati: Tito Stagno, l’uomo della luna, Giorgio Albertazzi, Franca Valeri, Paola Gassman, Valeria Valeri, Gianrico Tedeschi e vari campioni sportivi come Bruno Conti, Rudi Voeller e Beppe Giannini. Per la giudiziaria, ha seguito la vicenda dei fratellini Brigida, il caso Marta Russo e l’omicidio di via Poma. E’ stata inviata per il Giubileo del 2000 e dal 1994 è accreditata in Campidoglio. Dice di sé: “ogni volto, ogni storia, ogni mostra visitata, ha lasciato un segno indelebile, esperienze di vita che non hanno eguali”.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close