Galassia MediaMicro

TOTTI INCANTA E SI DIVERTE ALL’ESORDIO NEL CALCIO A 8, «SE IL MISTER MI CONVOCA LE GIOCO TUTTE»

Francesco Totti è tornato in campo per il Totti Sporting Club nella Serie A di calcio a 8, a due anni dal ritiro alla Roma. Un’iniziativa che coinvolgerà anche altri ex calciatori giallorossi per sostenere la Fondazione Bambin Gesù.

Roma – Il 30 settembre di 5 anni fa (2014) Francesco Totti diventava il marcatore più anziano della Champions League contro il Manchester City con lo scavetto ad Hart; ieri sera, lo stesso giorno di quel record, si è confermato campione come giocatore e come uomo.
All’esordio del Totti Sporting Club contro l’Atletico Winspeare presso il centro sportivo della Longarina, vera casa dei Totti, il Capitano ha preso parte a tutti i 50 minuti davanti a un pubblico delle grandi occasioni.
La partita è terminata 4-2 per i locali con tre assist del numero 10 che, dopo qualche minuto compassato, ha regalato in campo tutte le sue specialità da fuoriclasse assoluto.
Il Capitano è sceso in campo anche per il progetto “Frammenti di luce” del Bambin Gesù, a favore dei bambini umanitari meno fortunati affetti da gravi malattie.
Hanno vinto così anche la solidarietà, e il divertimento di Francesco Totti per il suo gioco più amato.
Bisogna imparare a dividere ogni tanto la sfera umana da quella professionale, e ieri sera Francesco ha giocato per suo divertimento e per il sociale, da vero campione e uomo che è.

Prima del fischio d’inizio, nella conferenza stampa di presentazione della Lega Calcio a 8 e del match, erano intervenuti Fabrizio Loffreda, uno dei presidenti della lega e il mister del Totti Sporting Club Carlo Cancellieri.
«Quello della Lega di Calcio a 8 è oggi un movimento amatoriale con 16 squadre di A e centinaia nelle ulteriori categorie, che sta prendendo sempre più spazio sui territori» ha detto Loffreda, svelando il suo primo contatto con Totti: «Quando ho sentito Francesco mi ha risposto: vengo più volte possibile per giocare; e questo mi testimonia quel grande amore per il calcio e lo sport che abbiamo, campioni e non».
L’allenatore Cancellieri ha aggiunto: «abbiamo coinvolto Francesco con altri amici ex calciatori come Vucinic, Tonetto, Aquilani, Pizzarro, Perrotta, e ci divertiremo. Francesco si impegna sempre per il sociale, per i giovani e i futuri campioni. Fisicamente sta bene, potrebbe giocare altri 10 anni, si allena tutti i giorni, tra palestra, paddle».

Le parole del Capitano
«Ma che devo giocare contro di loro?». Ha esordito così scherzando, un Francesco Totti divertito e concentrato davanti la folta schiera di giornalisti a bordocampo, pronti alle domande.
«Come è nata questa iniziativa? Mi hanno chiamato, gli mancava uno e mi hanno coinvolto. Se ce le faccio? Mica devo correre io, corre il pallone, per 30 anni ha corso il pallone. Che emozione è questa sera? È piacevole perché gioco con tutti amici, è un ritrovo settimanale e speriamo di far bella figura. Anche per una buona causa. Sì, se ne parlano, ne parleremo, ma la causa è quella per il Bambin Gesù. Ma le giocherai tutte? Se sto male no, se mi fa giocare il mister sì, mi dovrebbe convocare. Vestirai l’azzurro giocando anche nella Nazionale di calcio a 8? No no, mi sono messo di nero apposta».

La cronaca della gara
Una partita dall’esito non scontato: se il Totti Sporting Club ha un Totti in più, l’Atletico Winspeare conta sulla sua organizzazione tattica e sulla voglia di ribalta dei propri giocatori in questa serata speciale alla Longarina.
E infatti gli ospiti iniziano forte, e dopo qualche minuto di studio delle due squadre vanno in vantaggio. La squadra di casa ci prova ma mostra la sua condizione ancora acerba e Francesco, al centro dell’attacco, fatica a scambiare azioni importanti con i suoi compagni, che spesso non capiscono i suoi tocchi da fuoriclasse. Il figlio Cristian, a bordocampo, lo sostiene, lo incita e lo consiglia: «pà non ti innervosire, perché non tiri prima? Dai!».
Sul finire del primo tempo ecco il pareggio locale, dopo un rimpallo da azione da corner. Si va a riposo sul pari, con le tribune piene che festeggiano Totti e compagni.
Inizia il secondo tempo e la rimonta è completata con un triangolo innescato da Totti e finalizzato dalla mezzala. Ora il Totti Sporting Club ha ingranato il suo gioco e Francesco dispensa tutta la sua arte: ancora dipinge emozioni, inserimenti e palle gol che illuminano il campo e i compagni. Arriva il terzo goal del buon n.19 Fabrizio Romondini, un altro ex calciatore e amico di Francesco dai tempi delle giovanili romaniste: Totti protegge palla su lancio in contropiede e prende il fallo; battuta veloce, uno-due in combinazione tra Totti e Romondini che poi scarta il portiere e batte in rete.
Sembra finita ma l’Atletico Winspeare ha uno scatto d’orgoglio, dopo una partita ben giocata in una serata che aveva solo un finale scritto dal destino. Gli ospiti accorciano con il loro forte centravanti, di tacco, su filtrante verticale.
Negli ultimi minuti c’è una punizione dalla distanza, il Capitano va sul pallone e calcia teso: il portire non trattiene e sulla ribattuta la partita ha il suo epilogo, 4-2 per il Totti Sporting Club.

Il post partita
Finita la partita tutta la squadra si è fermata a cena nel ristorante del centro sportivo, compreso Francesco.
Abbiamo raccolto le dichiarazioni del mister Cancellieri: «primo tempo così così, poi abbiamo fatto bene al secondo tempo contro una squadra forte e ben allenata. I ragazzi sono stati bravi, anche Max Tonetto che ha dato equilibrio con la sua solita applicazione da serie A. Gli altri big? Quando daranno disponibilità giocheranno, li aspettiamo».
Infine due parole sul numero 10: «Francesco è inamovibile, da lui mi aspetto ancora di più. La prossima non ci sarà ma è il capitano e verrà sempre».

Emanuele Forlivesi

Tags

Emanuele Forlivesi

Dottore in Lettere a Roma Tre e laureato magistrale con Lode in Scienze dell'Informazione, della Comunicazione e dell'Editoria a Tor Vergata, prosegue le sue passioni cercando sempre nuove esperienze e orizzonti. Pianista, batterista, sportivo e creativo, ha trovato in Kim una seconda avventura giornalistica che possa permettergli di offrire ai lettori il racconto e le riflessioni più utili e profonde per conoscere ed essere critici verso la realtà circostante. Con curiosità vive il nostro tempo, seguendone i più interessanti ritmi, dalla politica all'arte.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close