Storie dal Mondo

Terremoto di magnitudo 7.0 in Indonesia

Sarebbero oltre 140 i morti accertati e centinaia i feriti a seguito del sisma di magnitudo 7.0 che ha colpito l’isola ì di Lombok in Indonesia, provocando danni a molti edifici.

ì900 turisti – tra indonesiani e stranieri  – stanno lasciando le piccole isole, in 200 hanno già abbandonato le tre isole e ce ne sono ancora circa 700 in attesa di essere evacuati.

Tra i tanti turisti italiani c’erano anche il campione olimpico di scherma Aldo Montano e la moglie Olga Plachina.  La coppia era sull’isola Gili Trawangan, a cena in hotel, quando la terra ha iniziato a tremare. L’albergo è parzialmente crollato, ma loro sono stanno bene.

La scossa è stata avvertita anche a Bali e molti hotel dell’isola sono danneggiati dal forte sisma seguito da un allarme tsunami.

La maggior parte delle vittime si trova nella zona montuosa nel nord di Lombok, lontano dai principali siti turistici a sud e ad ovest dell’isola. Secondo quanto ha reso noto la Farnesina, non ci sarebbero italiani coinvolti.

L’epicentro del terremoto si è verificato a circa due chilometri da Loloan, nella provincia Nusa Tengara Occidentale dell’isola di Lombok, a una profondità di 10,5 chilometri e arriva dopo un’ altra scossa che ha colpito l’isola dell’arcipelago indonesiano il 29 luglio, provocando la morte di 16 persone.

I pazienti ricoveranti nel principale ospedale dell’isola di Lombok sono stati evacuati. La struttura è priva di elettricità, secondo quanto riportato da testimoni su media internazionali.

Si è protratto ininterrottamente durante la notte il lavoro di verifica, orientamento ed assistenza messo in campo dall’Unità di Crisi della Farnesina e dalla rete diplomatica italiana in Indonesia a favore degli italiani presenti nell’area colpita dal sisma. Lo riferiscono fonti del ministero degli Esteri. La priorità è il più rapido possibile rientro verso le isole maggiori (Lombok e Bali) con i mezzi messi a disposizione dalle Autorità locali, in una adeguata cornice di sicurezza, considerate anche le difficili condizioni del mare in questi giorni. L’Unità di Crisi della Farnesina e l’Ambasciata d’Italia a Giacarta sono in stretto contatto con le Autorità indonesiane – fortemente sotto pressione in un contesto caratterizzato da infrastrutture limitate e da una numerosa presenza di turisti di diverse nazionalità – e continuano a sollecitare la massima possibile assistenza a favore dei connazionali. Stretto è il raccordo anche con i principali partner europei in loco.

Intanto, una missione consolare dell’Ambasciata d’Italia, disposta in raccordo con l’Unità di Crisi, è giunta oggi a Lombok da Giacarta, per fornire ogni possibile, ulteriore supporto, anche sul fronte dei documenti, per il rientro in Italia dei connazionali.

 

Maria Perillo

Maria Perillo è nata a Napoli il 07.12.1983. Graduato dell’Esercito Italiano, blogger, scrittrice e Life Coach. Appassionata di tecniche della comunicazione, attualmente studia presso una scuola di leadership e tecniche di comunicazione

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close