Il TalentoMicro

STRONGMAN: WAR OF MIDLANDS

Si è disputata sabato 14 settembre 2019, a Montecalvo in Foglia (PU), nella Palestra “Scorpion”, la “War of Midlands”, ultima tappa completa di qualificazione alla Finale del Campionato Italiano Strongest Man 2019.
In concomitanza alla gara si è tenuto l’evento “MAXIMA” di Monster Dumbell;  manubrio dalle spropositate dimensioni che gli atleti in gara avevano l’onere di portare alle spalle e poi pressare sopra la testa con una sola mano.
Successivamente a questa prova, si è tenuto l’evento Barbell DeadLift “for reps”, esercizio in cui gli atleti, in 75”, dovevano effettuare più ripetizioni possibili di stacco da terra convenzionale, con il peso selezionato per ogni categoria.
A conclusione, gli atleti si sono cimentati nel SandBag Carry “for distance”, prova che consiste nel trasportare una sacca piena di sabbia, pari al proprio peso di categoria, per la massima distanza possibile e senza limiti di tempo.
Tra gli atleti presenti in gara, un paracadutista dell’Esercito Italiano, il Caporal Maggior Scelto Antonio Chiarelli, salito al podio per il terzo posto.
La conquista del podio ha decretato per l’atleta l’accesso in Finale per ranking favorevole.
Nella prima prova, il Monster DB, Chiarelli ha aperto con 42.5kg, fallendo l’alzata a causa delle dimensioni anomale dell’attrezzo non riuscendo ad incastrarlo sulla spalla.
Tornato in pedana, consapevole di dover chiudere obbligatoriamente l’alzata, ci riesce solo alsero secondo tentativo.
45kg in terza chiamata sono stati chiusi senza troppe complicazioni  da parte dell’atleta che però, con una performance da  47.5kg  si sarebbe  assicurato un secondo posto a pari merito.
Nella prova di stacco convenzionale con 180kg.,  sono state effettuate dal Chiarelli 11 ripetizioni.
Con una sola ripetizione aggiuntiva avrebbe conquistato, anche in questa prova, un secondo posto a pari merito ma la contrattura al lombare sinistro ha fatto in modo che l’atleta optasse per una strategia più conservativa. Anche in questo caso Chiarelli  si aggiudica il terzo posto.
Nell’evento finale, quello di approccio alla SandBag da 90kg, Chiarelli si è avvalso della tecnica di inversione usata dai Pro italiani nell’ultima gara con la Nazionale ed ha percorso l’ultimo tratto a ritroso chiudendo la prova a 71 metri, anche qui si aggiudica il terzo posto; ulteriori 4 metri gli avrebbero assicurato un secondo posto al podio.
La performance del paracadutista è stata la dimostrazione di come l’allenamento della Forza non sia relegato solo ad atleti dalla mole imponente e superiore ai 100kg di peso, Chiarelli, infatti, al momento della gara, ha registrato 86 kg. di peso corporeo.  La Forza è Funzionale al Soldato, questo è dimostrato dalla capacità degli atleti di trasportare per molti metri oggetti pari al proprio peso corporeo. Dalla capacità di sollevare, da terra e per molte volte, implemets pari al doppio del proprio peso corporeo. Dalla capacità di spingere, con una mano, la metà del proprio peso.
Oltre alla componente di forza pura e all’esplosività,  uno StrongMan vanta caratteristiche di resistenza prolungata alla sforzo. Esprime la forza su tutti gli angoli del movimento, non solo su alzate statiche e convenzionali. Altro aspetto fondamentale è dato dalle capacità di presa e le dalle capacità aerobiche che consentono il recupero  tra un evento e l’altro.
Questo genere di performance, nella vita quotidiana,  consente ad ogni individuo di essere pronto ad affrontare ogni sfida – sia fisica che mentale – e di reagire agli imprevisti senza dover ricorrere ad aiuti esterni.
Foto: Elisabetta Fusciani

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close