Cronache di Roma

Roma “spogliata”, la Grande Bellezza è mozzafiato

La Capitale svuotata per l'emergenza Covid-19: una città silenziosa e piena di fascino

Roma – Forse neanche Jep Gambardella riconoscerebbe la sua Roma de “La Grande Bellezza”. La Capitale vuota e spogliata dal Covid-19 è mozzafiato. Roma si propone maestosa e lontana, austera e avvolgente. Ma a differenza del film di Sorrentino, oggi non ci sono i turisti ad ammirarla, a scattare fotografie, ad abbeverarsi di storia e magnificenza. La scalinata di Trinità dei Monti è silenziosa. Ha riacquistato quella calma che sembrava aver dimenticato. Una città nuda che mantiene, comunque, inalterata la sua bellezza secolare. Aggiungendo quel pizzico di desolazione che la rende ancor più misteriosa ed affascinante. Roma vive in quarantena come tutta Italia ed i romani si stanno, progressivamente, adeguando alle limitazioni imposte dal Governo per combattere la pandemia virale. Una città governata dai gabbiani, dal rumore di rare macchine di passaggio e dalla polizia che controlla gli snodi principali cercando di evitare assembramenti ed uscite non necessarie dei cittadini. Una “Città Eterna” quasi irriconoscibile. Mamma Roma spogliata, o per meglio dire separata, da tutti i suoi affettuosi figli.

Roma, primavera 2020. Photoreportage di Emanuele Valeri

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button