AmarcordMicro

RISCHIATUTTO, ANCORA?

LO STORICO PROGRAMMA TELEVISIVO CONDOTTO DA MIKE BONGIORNO TORNA SU RAI UNO, CON FABIO FAZIO ALLA CONDUZIONE E GLI STESSI GIOCHI CHE LO HANNO RESO CELEBRE

Milano – Chi non ricorda gli scivoloni del re dei quiz, Mike Bongiorno? Di sicuro uno dei più noti e divertenti avvenne nel corso di una puntata di Rischiatutto, quando il conduttore indirizzò ad una concorrente, esperta di storia romana, la celebre frase “Signora Longari, mi è caduta sull’uccello”. Ebbene, proprio il quiz del buon Mike è pronto far ritorno sulla prima rete Rai, con due serate evento, affidate a Fabio Fazio e un preciso, nostalgico, obiettivo chiarito a La Repubblica nei giorni scorsi: «[…] ricostruire la magia, dal punto di vista di chi ha inventato il quiz, di chi l’ha mitizzato e di quelli che non c’erano ma ne hanno sentito parlare».

La nuova edizione di Rischiatutto (ispirato all’americano Jeopardy!), il 21 e il 22 aprile ospiterà oltre ai concorrenti (che si sfideranno avendo dalla loro approfondite nozioni su materie diverse) e agli storici vincitori anche personaggi dello spettacolo come Christian De Sica, Lorella Cuccarini e l’attesissimo Fiorello. Ad affiancare poi Fabio Fazio nel ruolo di valletta, prendendo così il posto che fu di Sabina Ciuffini, l’attrice Matilde Gioli, già vista nella pellicola di Paolo Virzì Il capitale umano. D’altronde, l’impostazione del gioco che appassionò quarant’anni fa il pubblico italiano rimarrà pressoché invariata, con la messa in onda di ognuna delle sue tre fasi.

Ai classici quesiti iniziali su una materia proposta dagli sfidanti in gara seguiranno infatti il tabellone elettronico con la possibilità di scegliere un’altra materia con cui confrontarsi e la fase della cabina, o del ‘raddoppio’ conclusivo, dove i partecipanti dovranno tentare la sorte rispondendo in meno di un minuto a più di una domanda sulla materia prescelta. Il vincitore di questa prima fase di Rischiatutto tornerà infine nelle puntate successive, ad ottobre, in qualità di campione.

 

Simona Cappuccio

 

Simona Cappuccio

Laureata in Italianistica, le sue grandi passioni sono la letteratura, il cinema, il teatro, la scrittura creativa. Ha collaborato per anni con magazine online di letteratura e critica cinematografica. Lavora inoltre come ufficio stampa nell'ambito formazione.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button