Bibliomania

Riccardo Nencini ricorda Oriana Fallaci

Una serata dedicata alla scrittrice e giornalista fiorentina per eccellenza Oriana Fallaci,  quella organizzata dal Soroptimist Club Firenze Due a Villa Viviani.

Il senatore Riccardo Nencini, coinvolto dalla presidente del Club Gloria Giudizi tra i relatori del ciclo di incontri “Donne oltre gli stereotipi” ha ha focalizzato il tema della serata sulla missione della nota giornalista come prima inviata al fronte, attraverso lla ricostruzione  della sua figura professionale e umana che ha presentato Nencini nel suo libro “Il fuoco dentro” (Pagliai editore). «Ho aperto la serata con una frase particolarmente suggestiva presente nel libro del senatore – commenta Gloria Giudizi-: “Oriana, raccontando di sé, disse sono un soldato, lo sono fin da ragazzina. Vi è una dimestichezza tra me e le armi, tra me e la paura, il coraggio, la morte”. L’intrepida giornalista si riferiva ai fatti accaduti nel ’44 quando, giovanissima, faceva la staffetta per aiutare l’azione partigiana».

Il modus operandi della Fallaci aveva rivoluzionato il giornalismo grazie ai reportage che la vedevano  coinvolta al fronte, in prima linea. «Oriana andava diretta alla fonte -spiega il senatore-, non si accontentava mai del sentito dire o del riportato. Spulciava archivi, giornali, parlava con la gente vis à vis, ovunque, era inarrestabile. In Vietnam o in Messico quando, ferita, era stata creduta morta e buttata in un mucchio di cadaveri. Si salvò per miracolo e solo perché un collega che la stava cercando si era accorto che era ancora viva. Cultrice della lingua, Oriana non ripeteva mai uno stesso vocaboLo se non dopo 4 pagine -ricorda Nencini-, conducendo sempre uno studio intenso sull’uso della parola. Scriveva e riscriveva la stessa pagina, ci fumava sopra e non era comunque mai contenta».

 

Ai tempi in cui, già malata, sognava di tornare nella sua città, Nencini l’aiutò a trovare la casa di cui aveva bisogno. Questo e molti altri aneddoti emersi nel corso della serata, hanno mantenuto gli intervenuti in silenzio religioso e attenzione costante.

 

Maria Perillo

Maria Perillo è nata a Napoli il 07.12.1983. Graduato dell’Esercito Italiano, blogger, scrittrice e Life Coach. Appassionata di tecniche della comunicazione, attualmente studia presso una scuola di leadership e tecniche di comunicazione

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button