Editoriali

RALPH SPACCATUTTO

Wreck-it Ralph (Ralph Spaccatutto in Italia) è un film d’animazione uscito nelle sale cinematografiche nel 2012 diretto da Rich Moore e prodotto dalla Walt Dysney. Con la sua animazione d’eccellenza e i suoi continui richiami al mondo dei videogiochi, Ralph Spaccatutto racconta le vicende legate alla crisi di identità vissuta da Ralph, personaggio del videogioco Felix Aggiustatutto.Il problema di Ralph consiste nel fatto che non se la sente più di essere il cattivo del videogioco e, almeno una volta nella sua vita, vorrebbe essere trattato come un buono, vincere una medaglia, e ricevere gli onori e le attenzioni che generalmente spettano ai buoni. L’ambizione di Ralph lo porterà a creare una grande confusione nel mondo dei videogames, mettendo in serio pericolo la vita di tutti i giochi presenti nella sala giochi nella quale si trova.

Nonostante la trama appaia abbastanza semplice, in realtà non sono poche le chicche che regala al pubblico. Certamente apprezzabile da tutti i nostalgici dei primi anni dei videogames è il salto nel passato dei videogiochi permesso da continui richiami ai vecchi mostri sacri come Super Mario, Sonic, Pac Man e molti altri. Se ciò non bastasse, le splendide ambientazioni e l’interpretazione di come i personaggi dei videogiochi interagirebbero tra di loro (come ad esempio la possibilità di incontrarsi tramite i cavi, trasformatori e alimentatori che portano elettricità alla sala giochi) regalano una bella esperienza simpatica e rilassante godibile da tutta la famiglia. Ma non è solo nella trama, nei personaggi e nelle ambientazioni che Ralph Spaccatutto rappresenta uno splendido prodotto cinematografico, anche i messaggi che riesce a passare tra una battuta e un’altra non sono certo da porre in secondo piano. L’accettazione di chi si è e di cosa si deve fare della propria vita, l’imparare ad osservare persone e situazioni da diversi punti di vista, la comprensione dell’importanza della collaborazione e del sacrificio personale per qualcosa o qualcuno che si reputa importante così come la scoperta nella fiducia in sé stessi e negli altri, sono solo alcune delle tematiche toccate nel film. Insomma, Ralph Spaccatutto è certamente un altro film da mettere nella lunga lista dei successi della Disney (cosa dimostrata anche dalla nomination all’Oscar “Miglior film d’animazione” del 2013) da vedere vedere almeno una volta nella vita.  

Federico Molfese

Tags

Federico Molfese

Laureato in Relazioni internazionali presso l’Università di Roma La Sapienza, ha approfondito i suoi studi seguendo un master in Mediazione interculturale e interreligiosa presso l’Accademia di Scienze Umane e Sociali di Roma. Appassionato di geopolitica e attento a temi quali diritti umani, dialogo nelle sue più svariate forme, fondamentalismi e metodi per la risoluzione dei conflitti, ha svolto diverse conferenze presso alcuni istituti scolastici di Roma. Attraverso un periodo di stage presso l’Onlus “InMigrazione”, nel campo dell’accoglienza dei migranti in territorio nazionale, ha potuto ulteriormente approfondire la sua conoscenza riguardo il rapporto che intercorre tra lo Stato italiano, l’Unione Europea ed il fenomeno migratorio. Per diletto si interessa allo studio delle religioni e della simbologia sacra, nonché all’insegnamento di diverse discipline marziali. Ama storie fantasy di autori come Tolkien, Michaele Ende, Jule Verne e Stevenson e nutre una grande passione per la scrittura.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close