Dossier

PADRE, MADRE E FIGLIO MUOIONO INGHIOTTITI DALLE SABBIE MOBILI

La tragedia si consuma nella Solfatara di Pozzuoli dove una voragine si è aperta trascinando giù la famiglia

Padre e madre stavano tentando di salvare il figlio undicenne che potrebbe aver oltrepassato una zona proibita. Il bambino muore sotto gli occhi del fratello più piccolo che rimasto indietro è riuscito a salvarsi. I due genitori muoiono anche loro, a causa forse delle esalazioni provenienti dalla voragine.

Ho visto un bambino correre piangendo, non pensavo di trovarmi di fronte alla più brutta tragedia della mia vita”, queste le parole di Diego Vitagliano, pizzaiolo di Pozzuoli, che la prossima settimana avrebbe dovuto preparare una pizza geotermica all’interno di una manifestazione e per questo motivo presente nei pressi della Solfatara. “Ero alla Solfatara per lavoro, insieme ad altri visitatori abbiamo capito che era successo qualcosa e ci siamo avvicinati al cratere. L’area era recintata e i soccorsi sono stati immediati. Una tragedia. Hanno estratto due corpi, poi ci hanno fatto allontanare. Continuo pensare a quella famiglia e a quel povero bambino che piangeva e chiedeva aiuto”.

Al momento il bambino di 7 anni, unico superstite della tragedia, è stato affidato temporaneamente a degli assistenti sociali che lo seguiranno insieme a degli psicologi. Sono attesi nel pomeriggio i nonni del bimbo.

Sull’accaduto interviene il vulcanologo Giuseppe Mastrolorenzo che spiega come le intense precipitazioni possano aver determinato il cedimento. Nel luogo, infatti, era già stata segnalata una voragine che probabilmente a cause delle forti precipitazioni si è allargata.

Francesca Interlandi

Tags

Francesca Interlandi

Ha iniziato con KIM la sua carriera giornalistica. Un amore nato da piccola, dalla passione per la scrittura che le permetteva di esprimere quello che a parole non riusciva a comunicare. 24 anni, è laureata in Informazione, Editoria e Giornalismo presso l’Università degli Studi di Roma Tre. Ha collaborato come stagista in una redazione giornalistica, scrivendo di eventi, cinema e cucina; ma ciò che la affascina davvero sono le storie di fatti reali, meglio se poco conosciuti.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close