I due presidenti di Ostia in bici e dell’Associazione Donatori Volontari del Grassi partiranno domenica prossima per un viaggio di 1875 km all’insegna del rispetto dell’ambiente e del valore del donare il sangue. 
 
 
Ostia – Questa mattina, sabato 8 giugno, è stata presentata presso il Municipio X, l’iniziativa “Veni, Vidi by Bici” che, giunta al quinto anno, porterà 
Giuseppe Di Lorenzo e Angelo Arelli da Ostia a Parigi in bicicletta per la promozione di due culture e azioni oggi fondamentali: l’uso della bici e la donazione del sangue. Per l’ambiente e uno stile di vita sostenibile e per la solidarietà umana e le necessità ospedaliere.
Domenica 16 giugno inizieranno un viaggio straordinario pedalando senza supporto logistico, a tappe, da Ostia a Parigi, via Grosseto, Genova e Ginevra.
Alla presenza della presidente del Municipio Di Pillo, della Croce Rossa e di tanti cittadini, cicloamatori e donatori, i due presidenti dell’Associazione Gruppo Donatori Volontari Amici del Servizio Trasfusionale dell’Ospedale G.B. Grassi di Ostia e dell’Associazione FIAB Roma – Ostia in Bici, hanno illustrato il percorso e spiegato gli obiettivi di questo Tour Ostia-Parigi in bici. Mettere al centro gli esseri umani e la natura: la loro bellezza, le loro risorse, il loro futuro, segnato da laceranti contraddizioni e sfide pericolose.
Saranno chilometri di sudore e grossa fatica, attraversando pianure, Alpi e Appennini, ma saranno anche pedalate di amore, appartenenza al territorio e alla comunità di Ostia e del mondo intero. Di Lorenzo ha spiegato, con grande ironia e saggezza: «Nonostante lo sforzo e l’età, quindi i meno muscoli, abbiamo e avremo più tempo per pensare e quindi agire». Lungo il perorso, incontrare le altre associazioni in prima linea nella raccolta del sangue, nella difesa dell’ambiente e nella sua fruizione permetterà di fare rete, creare relazioni, aiutarsi e raggiungere i propri obiettivi vincendo le battaglie con i problemi quotidiani della realtà.
Ostia-Parigi in bici potrà essere allora ulteriore opportunità per nuovi stimoli alla donazione e nuova attenzione all’ambiente, potrà essere allora ulteriore speranza per un mondo e una società migliori.
 
Le tappe
Ostia-Parigi in bici sarà l’occasione per rendere una sentita testimonianza alle vittime del Ponte Morandi a Genova; a Ginevra si omaggerà la Croce Rossa Internazionale nei 155 anni dalla sua prima ideazione; a Parigi avverrà l’incontro con i delegati di Cop 21 (la conferenza sul clima), per rafforzare il patto per l’ambiente, e con la rappresentanza della commissione europea. Il passaggio all’Hotel Leonardo Da Vinci segnerà un momento importante per onorare i 500 anni dalla nascita del genio italiano.
 

Emanuele Forlivesi