Mercoledì 30 ore 21: tutte le Chiese di Ostia si danno appuntamento per pregare insieme tra terra cielo e mare per prepararsi alla visita del Papa delle Periferie e della gente semplice

OSTIA CRISTIANA IN PREGHIERA ALL’IDROSCALO SULLA SPIAGGETTA CHE FU DEI ‘BIMBI FRAGILI’

Don Fabio Vallini della Cappellina Santa Maria Assunta sarà insieme ai Sacerdoti delle diverse Parrocchie,al Vescovo Paolo Lojudice e a Padre Gheorghe Militaru della Chiesa Ortodossa Ostiense.

Le Chiese di Ostia si incontreranno all’Idroscalo per pregare insieme. Mercoledì 30 alle ore 21 l’invito di don Fabio Vallini , alla presenza del Vescovo Paolo Lojudice , del popolo sacerdotale e laico, sulla sabbia dell’Idroscalo. Tutti però sono invitati, chiunque senta di voler vivere un momento di raccoglimento avendo come vetrate il cielo e il mare come altare.

Sarà presente anche Padre Gheorghe Militaru della Chiesa Ortodossa Ostiense e certamente qualche abitante e partecipe di questa comunità, poiché proprio qui ebbero la loro prima ‘chiesetta’ ospitati davvero come fratelli.

 

La spiaggetta dell’Idroscalo sarà una chiesa comune nella natura magnifica di questi luoghi.

 

I vecchi del luogo, custodi di quella storia di storie popolari, poco appariscenti in una Storia con la S maiuscola, ma che costituiscono la ricchezza dell’identità di una comunità locale orgogliosa che ha memoria e quindi senso e significato,  ci raccontano ogni volta che quella <<era la spiaggia dei bambini ‘da nascondere’ perché poliomelitici, più in genere ‘malaticci’, e che le mamme portavano lì al mare, proprio in quella porzione di sabbia celata, lontano dagli occhi indiscreti>> di una Roma medio alto borghese che sfoggiava baldanzosa i suoi status simbol dell’epoca, come del resto spesso ancora fa.

 

Lì vicino sorge la cappellina dell’Idroscalo dedicata a Santa Maria Assunta. Tutto intorno un dedalo di casette semplici, variopinte. Ma se è vero, come è vero, che a Dio piace ‘abitare’ , ‘nascere’ in una ‘mangiatoia’ circondato dalla spontaneità di pastori , allora non c’è luogo di Ostia, non c’è Tempio costruito da mano d’uomo sul Lido, da dove ‘come qui’ si possa incontrarLo.

 

E Ostia cerca un incontro delicato, tenero, intimo con il Signore, di Silenzio, di Ascolto; forse perché dopo aver tanto operato in questi mesi – e anche in questi giorni nella caparbia preparazione della storica visita di Papa Francesco per il Corpus Domini – c’è bisogno di fermarsi e porgere, inclinare l’orecchio del Cuore. Perché non è fare insieme la cosa più importante ma essere e si è nella maniera più completa quando si entra in relazione con Padre attraverso il Figlio nello Spirito.

 

E pregare anche per accogliere in comunione , come corpo unico di una ecclesia aldilà dei muretti e delle canoniche, questa Papa della gente semplice forse proprio nei luoghi dove a lui piacerebbe essere. Anche questo è questo incontro a Idroscalo di Ostia.

 

Ma in genere è nata quasi spontaneamente questa idea; ormai sono diversi mesi che ci si incontra tra le varie Comunità Parrocchiali e Ostia cristiana sta mostrando un volto che non si era davvero mai visto, quella Chiesa in Uscita cara a Papa Francesco che si fa giorno dopo giorno, fianco a fianco, in comunione nella preghiera, ancor prima dei riti e delle celebrazioni.

 

Forse anche per questo c’è sempre stato il grande desiderio di Papa Bergoglio di essere presente spesso qui a Ostia; <<questo Papa  vuole venire a Ostia così intensamente – ci riflette con noi Gianni Maritati, Giornalista Rai – non solo per portare un messaggio di speranza nei territori sofferenti, ma credo fermamente perché è un posto che gli ricorda i suoi luoghi di vita, che lo fa sentire a casa>>

 

Ma si prega a Idroscalo perché Ostia sia coperta di Amore, proprio come ci dice l’invito: “che vi amiate gli uni gli altri”. Il documento congiunto di tutti i Parroci della cittadina ostiense per ‘gridare’ contro la chiusura del Centro Caritas nella ex Colonia Vittorio Emanuele e poi gli Incontri sulla Legalità e la Giustizia , gli appuntamenti itineranti nelle varie Chiese di ‘per Amore della Nostra Terra’ , la Formazione in contro per Operatori Parrocchiali in San Nicola di Bari, tutto questo movimento di Cultura e Spirito ha bisogno di un momento di importante di ‘restituzione’ e quale cosa migliore averlo proprio dal Signore? Questo viene dall’Amore del Signore e che possiamo percepire insieme.

 

Allora Ostia cristiana, le Chiese , i sacerdoti , la gente saranno ‘a piedi scalzi’ sotto il cielo , di fronte al mare , sulla sabbia della spiaggetta dei bambini fragili a chiedere una Benedizione particolare affinché i semi di speranza sparsi su tutto questo magnifico Territorio fruttifichino in abbondanza e ci si possa preparare anche da accogliere il Papa delle Periferie fisiche ed esistenziali nel modo in cui a Dio possa più compiacere.