Stesso abito per Michelle Hunziker e la figlia, Aurora Ramazzotti

Roma- Una sfida che si gioca tutta in famiglia. Stesso abito per Michelle Hunziker e la figlia, Aurora Ramazzotti. Tale madre, tale figlia, è il caso di dire.  Sembrerebbe però che quando si tratti di parentela tra vips , la cosa non sia un problema …anzi. Ma per noi comune mortali, indossare un abito identico ad un’altra durante la stessa occasione , può diventare un vero e proprio suicidio mondano. È l’incubo sacrosanto di ogni fashionista che si rispetti: arrivare tutta pronta, perfetta, a una serata e scoprire che il tuo stesso abito è indosso ad un’altra invitata. L’espressione sul tuo volto quando entri nel locale e dopo aver pasato giorni a decidere cosa indossare ed ore a prepararti ,ti ritrovi davanti la tua fotocopia …beh potremmo dire un mix di emozioni, dove sicuramente quella che prevale è la rabbia.

E dentro di te speri che la tua “sosia” vedentoti decida di defilarsi , lasciandoti a disposizione le luci del palcoscenico.

Subito dopo, però quando poi ti rendi conto che quell’epilogo per te idilliaco  sarebbe impossibile , il secondo ,ma basilare quesito  a quel punto diventa : a chi sta meglio, a me, o a lei? Ecco che si ingaggia una sorta di balletto di sguardi e sorrisetti degno del più agguerrito controspionaggio sovietico. E la scruti augurandoti che almeno gli orecchini o i bracciali siano differenti.  E che altri accessori ha usato? E il trucco? Per non parlare delle scarpe, tocco fondamentale per definire la mise.

L’olimpo delle dive, fatto di prime, soirée di ogni tipo e party esclusivi certo non le mette al riparo dall’incappare nella terrificante eventualità di presentarsi con un look fotocopia di un’altra, anzi, anche quando le apparizioni distano magari settimane l’una dall’altra ecco che i paparazzi offrono pane per i denti delle più attente, pronte a commentare la tale o la talaltra scelta.

Francesca Nulli