Cronache di Roma

McDonald’s e i clochard, il lato sociale del fast food

E chi l’avrebbe mai detto che riuscire a parlare con l’ufficio stampa di McDonald’s Italia sarebbe stato così difficile. Eppure noi de Il Kim, che tutto sommato ci diamo il nostro bel da fare, non ci siamo riusciti. Dopo diverse telefonate, avere il permesso per poter intervistare i dipendenti del punto ristoro di Borgo Pio è stato impossibile.
Ma vi starete chiedendo come mai sentivamo questo grande bisogno di poter interloquire con il fast food, re del panino; bé perché nonostante non siamo riusciti a ricevere la loro attenzione, c’è qualcosa di loro che invece ci ha molto incuriosito.

Pasto gratis per i senzatetto

È’ ormai da un mese, infatti, che il nuovo McDonald’s a pochi passi dal Vaticano, con la collaborazione dell’associazione Medicina Solidale onlus, ha indetto una straordinari iniziativa: 1000 pasti gratis per i senzatetto della zona. Ogni lunedì alle 13 i clochard hanno così la possibilità di mangiare un panino con una mela e una bevanda. Ma attenzione! Una notizia possiamo darvela. Secondo disposizioni dall’alto (e non c’entra niente la chiesa), la distribuzione dei viveri non avviene più il primo giorno della settimana ma di sabato alle 8.30, così da permettere, forse, a coloro che ne hanno bisogno di iniziare la giornata con la carica giusta.

La polemica di contorno

L’iniziativa ha portato con sé non poche polemiche, soprattutto tra i residenti che hanno subito gridato al “ricorso!”, e chissà cosa ne penserà la Santa Sede che di benevolenza e beneficenza dovrebbe saperne qualcosa. Quello che è certo è che il McDonald’s, nonostante l’apertura di importanti concorrenti che avrebbero potuto far vacillare la sua fortezza, resta ancora uno dei fast food più amati, e non sia mai che dopo l’uscita del film The Founder, questa possa essere un’ottima trovata per portare buona acqua al mulino.

Quale che sia il motivo della pensata ci congratuliamo con McDonald’s, augurandoci di poterci sentire presto.

Tags

Francesca Interlandi

Ha iniziato con KIM la sua carriera giornalistica. Un amore nato da piccola, dalla passione per la scrittura che le permetteva di esprimere quello che a parole non riusciva a comunicare. 24 anni, è laureata in Informazione, Editoria e Giornalismo presso l’Università degli Studi di Roma Tre. Ha collaborato come stagista in una redazione giornalistica, scrivendo di eventi, cinema e cucina; ma ciò che la affascina davvero sono le storie di fatti reali, meglio se poco conosciuti.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close