Storie dall'Italia

Maltrattamento di minori, una storia senza fine?

BAMBINI VITTIME DI MALTRATTAMENTO. Il dossier di TERRE DES HOMMES e 5 ospedali italiani.

E’ una bella realtà nell’ambito del terzo settore quella di Terre des Hommes, fondazione che da cinquant’anni si occupa di proteggere i bambini. Insieme a 5 ospedali italiani, ha presentato in questi giorni un rapporto sui maltrattamenti e abusi nei confronti di minori, dimostrando come il fenomeno sia diventato a tutti gli effetti un problema di salute pubblica.

ll maltrattamento è considerato infatti una patologia grave, che esordisce spesso fin dai primissimi giorni di vita del bambino, con conseguenze gravi sulla sua salute e sullo sviluppo futuro, e può mettere a rischio la sopravvivenza stessa del piccolo. La diagnosi è in molti casi tardiva e approssimativa. La valutazione dei danni presenti e di quelli evolutivi richiede competenze specialistiche e indagini strumentali complesse, reperibili solo in strutture ospedaliere cosiddette di 3° livello. La tempestività della diagnosi è fondamentale per la prognosi del bambino maltrattato e della famiglia maltrattante.

Proprio per la necessità di competenze così specifiche, Terre des Hommes ha messo insieme i dati di cinque realtà ospedaliere che si sono riunite nella prima Rete Nazionale di eccellenze ospedaliere per il contrasto della violenza sui bambini. Si tratta dell’Ambulatorio Bambi, Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, di Soccorso Violenza Sessuale e Domestica Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, del Centro Regionale per la Diagnostica del Bambino Maltrattato – Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova, di GAIA – Servizio Gruppo Abusi Infanzia Adolescenza, Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer, Firenze e di GIADA – Gruppo Interdisciplinare Assistenza Donne e Bambini Abusati, Azienda Ospedaliero Universitaria di Bari.

La fotografia del dossier mostra 3 mila bambini vittime di maltrattamento in 5 anni, 2011-2015, negli Ospedali partner. Le vittime sono in maggioranza bambine e l’età media dei casi trattati è di circa 7 anni.

Le tipologie di maltrattamento rilevate sono il maltrattamento fisico, la trascuratezza grave, l’abuso sessuale, la sindrome di Munchausen per procura, l’abuso psicoemozionale, la violenza assistita e il bambino conteso.

Il maltrattamento è stato rilevato in tutte le fasce di età e spesso è presente contemporaneamente in forme diverse; il cosiddetto maltrattamento multiplo raggiunge infatti circa il 30% delle vittime intercettate dai Centri negli anni.

Oltre alle tipologie di maltrattamento più comuni e note, l’indagine ha permesso di far emergere forme di violenza pressoché sconosciute come il chemical abuse e la shaken baby syndrome che colpiscono bambini in tenerissima età.

Obiettivo del dossier è stato quello di mettere in luce i modelli di intervento di ciascuna delle strutture ospedaliere coinvolte, per dare un contributo alle politiche nazionali di prevenzione in materia, alla ricerca di un Modello Italia efficace e replicabile. Ma non solo. La ricerca ha voluto lanciare 4 raccomandazioni chiave per Regioni, Ospedali, Università e Governo. Oltre a chiedere che ogni Regione disponga di un Centro Ospedaliero pediatrico specializzato nel maltrattamento, e dotato di équipes multidisciplinari e attrezzature che permettano una diagnosi differenziale completa, la nuova Rete auspica che la diagnostica del child abuse diventi materia universitaria e che il maltrattamento sui bambini venga inserito nel Piano Nazionale di Prevenzione Sanitaria.

Secondo Federica Giannotta, responsabile Advocacy e Programmi Italia di Terre des Hommes “questo nuovo lavoro torna a confermare l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del maltrattamento in un’ottica specificamente sanitaria. Vogliamo portare all’attenzione delle istituzioni il prezioso lavoro che viene quotidianamente svolto da strutture in prima linea nella diagnostica del maltrattamento e favorire la condivisione delle loro metodologie nel resto d’Italia”.

E’ possibile scaricare il Dossier “Maltrattamento e abuso sui bambini: una questione di salute pubblica” al link seguente http://www.terredeshommes.it/dnload/Dossier_Maltrattamento_e_Abuso_sui_bambini_2016.pdf

Le foto inserite in questo articolo sono gentilmente offerte da Terre des Hommes

Tags

Eliana Camporese

Eliana Camporese, classe 1976, laurea in Scienze della Comunicazione. Lavora all'interno di un'ufficio stampa in ambito sanitario. Collabora inoltre con testate online e cartacee. Segue con curiosità le innovazioni scientifiche, in particolare quelle che contribuiscono a migliorare la salute e il benessere generale della persona. E' interessata alle attività del terzo settore e a tutto ciò che ruota intorno al mondo della cultura

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close