I cult look delle signore della tv. Da 60 anni la televisione italiana sforna look destinati a irrompere nell’immaginario collettivo. Ecco tutti gli outfit di culto delle regine del tubo catodico

Roma- Dal tubo catodico a icone fashion. Sicuramente negli ultimi anni di look esagerati ne abbiamo visti parecchi e probabilmente siamo anche più abituati a non scandalizzarci poi così tanto.

Come dimenticare il completo che scopriva l’ombelico di Raffaella Carrà, o gli spacchi vertiginosi di Alba Parietti appollaiata sullo sgabello? O i candidi tailleur domenicali di Mara Venier, o ancora le voluminose giacche della rampantissima Lilli Gruber? 

E come poter lasciare nel dimenticatoio, per esempio, l’abito sui toni del rosa di Fausto Puglisi , indossato dall’appariscente Belen Rodriguez quando  con le sue movenze sinuose è scesa dalle scale dell’Ariston lasciando in bella vista il suo tatuaggio altezza inguine e  poco spazio all’immaginazione. Ma andando a ritroso nel tempo,possiamo vedere che Belen non è stata poi così all’avanguardia. Basti pensare alla eclettica Loredana Bertè che scandalizzò tantissimo per l’abito di Gianni Versace che mimava una donna gravida al nono mese. Anna Oxa che nel 1978 mentre  cantava “un emozione da poco” si presentò , alla tenera età di 16 anni, completamente vestita da uomo. E poi ancora l’eccentrica Patty Pravo abbigliata come una bambola giapponese da Gianni Versace. E poi Arisa che nel 2009 si presentò con degli occhiali neri di cellulosa che mettevano in risalto quelle che , diciamo , non possono essere definite delle caratteristiche positive del suo volto. E infine la nostra Ilary Blasi, che grazie ad una tutina di pizzo nero è entrata negli annali della tv e che tuttora fa parlare di lei per degli stili, oseremo dire, alquanto discutibili.

Da 60 anni il piccolo schermo sforna look destinati a irrompere nell’immaginario collettivo. Perché ci sono look che fanno centro e altri no, è semplice. Ci sono vestiti che colpiscono dritto nell’immaginario collettivo, e altri che si dimenticano subito. Insomma, la storia della tv italiana è costellata di outfit che sono diventati in un attimo oggetti di culto e vere e proprie pietre miliare della storia del costume.

.

Francesca Nulli