Gustatio

LA ROMANITA’ A TAVOLA: IL CAZZIMPERIO

Roma- Non scandalizzatevi al sol pronunciare il nome. Se andate in una vera trattoria romana, e non in una di quelle che vi fanno pagare solo il nome, troverete sul menù questa portata. Ma che cos’è il cazzoimperio? Guai a pensare all’organo sessuale maschile…la parola in questo caso, deriva dalla  “cazza”, che era un tipo di mestolo con cui gli alchimisti facevano i loro esperimenti. Imperio, invece, deriva dal latino imperius, che costringe qualcuno a fare un qualcosa, in questo caso, per la bontà di questo piatto, a mangiare. Il Cazzoimperio, non è altro che la versione romana del piatto pinzimonio italiano. Ecco come si prepara.

Gli Ingredienti. Olio extra vergine d’oliva, sale, pepe macinato al momento, finocchio, sedano, carote, ravanelli, peperoni (uno mezzo rosso e uno mezzo giallo), insalata belga, cuore di carciofo.

La Preparazione. Mettere sul piatto le verdure tagliate a bastoncini ed al centro, in una piccola ciotola, il sale, il pepe e l’olio, e servire. Il piatto si basa sulla freschezza degli ingredienti a partire dall’olio e, a seconda delle stagioni, tale piatto può subire variazioni alle verdure. Non resta che servire e…buon appettito!

 

Tags

Stefano Campidelli

Dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, sviluppa il suo interesse per il mondo dell'editoria on-line. Divora riviste, giornali e tutto ciò che è attualità, inchiesta e approfondimento. Ama il collezionismo e i libri di genere storico o fantasy, come viaggiare su due binari paralleli. E' appassionato e cultore di vini e della buona gastronomia. Oltre che delle vere tradizioni popolari. Romane, soprattutto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close