Negli ultimi 3 anni il duello più affascinante del campionato italiano. La sfida Roma-Juventus, tra alcuni dati storici e tutti i palmares a confronto. Un match sempre carico di fascino e emozioni.

Roma- La Juventus è a + 7 sulla Roma e l’interesse sul campionato italiano potrebbe ben presto calare il sipario. I bianconeri nell’ ultima uscita casalinga, hanno battuto agevolmente l’Hellas Verona mostrando personalità, brillantezza e una notevole efficacia in fase offensiva e una solidità collaudata in fase difensiva. Il 4-0 rifilato ai Veneti ci ha lasciato in eredità un trascinatore dal valore inestimabile: Paul Pogba. Il centrocampista francese è uno degli artefici della ricetta vincente targata Allegri. I bianconeri già campioni d’Italia, si laureano anche campioni d’inverno, totalizzando 46 punti sui 57 disponibili, e rimediando solo una sconfitta a Genova per 1-0. In questa striscia vincente vanno segnalati ulteriori dati straordinari, miglior attacco con 42 reti all’ attivo e miglior retroguardia con sole 9 reti incassate. La Roma invece, antagonista molto ostica, cerca di tenere il passo dei rivali capolista, ma l’ultimo pareggio sul campo del Palermo ha frenato non poco le ambizioni dei giallorossi. I capitolini hanno prestato il fianco a diverse distrazioni difensive mostrando non poche lacune nel pacchetto arretrato, poca lucidità e poca brillantezza dal punto di vista fisico. Nonostante queste ultime uscite, poco felici, la Roma ha comunque dei dati confortanti, 41 punti conquistati, 32 reti all’ attivo e seconda miglior difesa con sole 9 reti subite. I giallorossi hanno perso solo in due occasione, a Napoli per (2-0) e nel contestatissimo match dello Juventus Stadium per 3-2. Partita finita nel mirino delle polemiche a causa del lacunoso operato dell’arbitro Rocchi, reo di aver sbagliato diverse decisioni.

Il confronto proseguirà e la prossima tappa è il 2 marzo stadio Olimpico: Roma e Juventus ancora avversarie. Un ulteriore ausilio potrebbe arrivare dal mercato, i bianconeri potrebbero fare il definitivo salto di qualità per conquistare la Champions League e la Roma potrebbe colmare l’attuale gap con i Torinesi.

Gli incontri tra queste due squadre in Serie A (coppe escluse) sono stati 161. I giallorossi si sono imposti per ben 37 volte, 47 volte il match si è concluso con un nulla di fatto, 77, invece i successi bianconeri. I risultati ci mostrano un bilancio nettamente favorevole agli uomini di Allegri, che non perdono contro la Roma da quasi due anni. Difatti per risalire a una vittoria dei capitolini, dobbiamo scavare a ritroso e fermarci al 16/02/2013, in quell’occasione fu una rete di  Totti a decidere. L’ultimo successo esterno della Roma è invece datato 23/01/2010 per 1-2, in quel frangente a decidere fu Riise a tempo praticamente scaduto. La vittoria più larga nella storia di queste due squadre è datata 06/03/1932 il risultato fu di 7-1 per la Juventus. La Roma invece con il 5-0 del 1931 scrisse la sua vittoria più larga. Ma senza andare troppo lontano nel tempo, gli ultimi tre incontri sono tutti a favore della Juventus, il 3-2 di quest’anno, lo 0-1, dello scorso anno, firmato Osvaldo; e infine il 3-0 di gennaio 2014 allo Stadium. Anche sul piano dei trofei il risultato è nettamente a favore della Juventus, sia in campo nazionale che in campo internazionale. Un palmares straordinario quello dei bianconeri: 30 campionati nazionali, 9 coppe Italia, 6 Supercoppe italiane, 2 Champions League, 1 Coppa delle Coppe, 3 Coppe Uefa, 2 Supercoppa Uefa e 2 coppe Intercontinentali. Molto più magro il bottino dei giallorossi, che hanno vinto: 3 scudetti, 9 coppe Italia, 2 Supercoppe italiane,in campo nazionale, mentre in campo europeo vi è un solo successo la Coppa delle Fiere risalente al 1961.

Romano Savini