LA NOTTE DI HALLOWEEN SI AVVICINA. ECCO ALLORA UNA LISTA DI FILM, SERIE TV, STORIE E LEGGENDE PER CELEBRARLA AL MEGLIO IN COMPAGNIA

Maryland (Stati Uniti d’America) – Nel 1999 Daniel Myrick ed Eduardo Sanchez erano pressoché esordienti. Insieme firmarono la regia di uno di quei film destinati a scrivere una pagina significativa della storia del cinema dell’orrore. Tutti ricorderanno The Blair Witch Project e la scena finale di quella pellicola-documentario ambientata nei boschi vicini a Burkittsville dove, secondo la leggenda, trovò rifugio due secoli prima una strega, malvagia assassina di bambini, mai più ritrovata. Il buio e una ragazza, Heather, col volto pietrificato dalla paura.

La pellicola, realizzata con un budget praticamente irrisorio rispetto ai successivi guadagni, è diventata un vero cult da riproporre, magari ad Halloween, assieme al non riuscitissimo sequel Book of Shadows: Blair Witch 2. Inoltre, è da poco nelle sale un altro capitolo della serie legata ai misteri di Blair, che vede alcuni studenti universitari al fianco di James Donahue per capire e risolvere l’enigmatica scomparsa di sua sorella Heather.

E al ‘documentario’ si affida in qualche modo il sesto American Horror Story, in Italia su FOX dal prossimo 21 ottobre. La nuova trama di Ryan Murphy, ideatore della serie tv, richiama evidentemente le atmosfere di Blair Witch Project, a partire da quei boschi in cui si aggirano strane presenze, penzolano qua e là pezzi di legno o compaiono segni inquietanti, intravisti tempo addietro anche dai tre ragazzi spariti nel nulla. Come ormai da tradizione, però, nell’ultimo capitolo intitolato Roanoke l’indiscussa protagonista della serie – che annovera nel cast Sarah Paulson, Kathy Bates e Lady Gaga – torna ad essere la casa, luogo per eccellenza del genere horror, stavolta colonica e situata nel North Carolina.

Ma la domanda è ora d’obbligo: perché quel titolo? A quanto pare, Murphy ha preso spunto da un’altra insoluta sparizione a cui nei secoli si è tentato di conferire risposta. Nel 1590 scomparvero infatti gli abitanti di una colonia inglese nell’America del Nord, chiamata proprio Roanoke (una delle teorie più probabili al riguardo sostiene invece l’avvenuta fusione tra i coloni stranieri e le popolazioni indigene). Tuttavia in AHS: Roanoke non mancheranno i riferimenti alle stagioni precedenti, come Murder House oppure Freak Show, e ad altri fatti, crimini e serial killer della storia americana. Senza anticipare troppo agli spettatori, basterà citare gli omicidi commessi da due infermiere in un ospizio del Michigan verso la fine degli anni ’80 o la leggenda metropolitana del ‘Piggy Man’ (l’Uomo maiale).

Insomma, se non sapete cosa fare ad Halloween, la soluzione ideale è sempre una bella e comoda maratona tra tv e cinema, rigorosamente accompagnata da quintali di pop-corn.

Simona Cappuccio