DAL 16 AL 24 OTTOBRE, COME OGNI ANNO, L’AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SARÀ LA SEDE DELLA DECIMA EDIZIONE DELLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA

Roma Fervono ormai da mesi i preparativi per l’edizione n° 10 dell’evento cinematografico più importante della Capitale. Stiamo parlando della Festa del Cinema di Roma, che per questo 2015 si svolgerà dal 16 al 24 ottobre presso l’Auditorium Parco della Musica. E molte novità promettono di caratterizzarla positivamente, ci si augura. La prima riguarda il cambio di direzione. Dopo tre anni, infatti, Marco Müller (noto per essere stato in passato anche il direttore artistico della Mostra cinematografica veneziana) cede il posto allo scrittore e docente Antonio Monda. A onor del vero, la mostra del Cinema capitolina ha quasi sempre deluso gli esperti del settore e gli appassionati, a causa di un fattore di centrale importanza: i film in gara, specie quelli italiani, non sono mai stati (o quasi), neanche minimamente paragonabili alle pellicole presentate al Lido o a Cannes.

Che quest’anno possa configurarsi come l’anno della svolta? Mah. Per ora restano solo l’augurio, la speranza e un bellissimo manifesto di presentazione dedicato a una giovane Virna Lisi, recentemente scomparsa a causa di un tumore.

Dopo la vittoria nella scorsa edizione di Trash diretto da Stephen Daldry in qualità di Miglior Film – Premio del Pubblico BNL, tra i candidati al riconoscimento di quest’anno, accanto a nomi internazionali, figurano gli italiani Claudio Cupellini col suo Alaska e l’esordiente Gabriele Mainetti con Lo chiamavano Jeeg Robot. Il regista romano, tuttavia, non è propriamente sconosciuto al pubblico: dopo aver lavorato come attore in numerose fiction televisive, nel suo curriculum figura anche Basette, fortunato cortometraggio diretto da lui stesso, e dedicato alla figura e alle avventure di Lupin III, interpretato per l’occasione da Valerio Mastandrea.

Per il resto vi saranno retrospettive, celebrazioni della storia del cinema e incontri con attori e registi; tra i più attesi quelli con Jude Law e Paolo Sorrentino, rispettivamente attore protagonista e regista della serie HBO The Young Pope, che approderà sugli schermi televisivi il prossimo anno.

Simona Cappuccio