Fino al 10 marzo sarà possibile visitare i luoghi della cultura senza alcun biglietto di ingresso. L’iniziativa è promossa dal Mibact per «spingere i cittadini e le famiglie a visitare i nostri bellissimi musei e ammirare le meraviglie in essi custodite».

Roma – Inizia oggi la prima “settimana dei musei” promossa dal Mibact per incentivare la fruizione dei beni culturali. Son ben 420 i luoghi visitabili gratuitamente da Nord a Sud della penisola. Nel solo Lazio 89, di cui 35 nella Capitale: dalla Galleria Nazionale di Arte Moderna al Vittoriano, saranno infinite le occasioni per conoscere i tesori del patrimonio italiano.

L’iniziativa del Ministero “Io vado al Museo” è alla sua prima edizione nella versione ampliata. Da luglio 2014 tutti i cittadini italiani hanno la possibilità di visitare i siti statali di interesse nelle domeniche del periodo compreso tra ottobre e marzo. Il progetto ha riscosso così tanto successo da spingere il ministro Alberto Bonisoli a incrementare i giorni da 12 a 20. Restano quindi le prime domeniche del mese, ma da quest’anno subentra anche una settimana di ingressi gratuiti che potrà variare di anno in anno. Per conoscere i dettagli sulle aperture gratuite basta consultare il database presente sul sito internet dedicato all’iniziativa. Tutti gli amanti della cultura ricordino anche che per i minori di 18 anni l’accesso ai musei statali è sempre gratuito, mentre per i giovani tra i 18 e i 25 il costo del biglietto ammonta a soli due euro.

Serena Mauriello