Non pensare a me troppo spesso. Non voglio pensarti in un mare di lacrime. Vivi bene. Semplicemente, vivi”.

La Mondadori ha pubblicato nel 2014 “Io prima di te”, il romanzo della giornalista e scrittrice londinese Jojo Moyes che ha riscosso grande successo di critica e di pubblico in Italia.

È la storia di un incontro tra due persone diverse, ma rese simili dai loro problemi esistenziali.
Sono due emarginati senza prospettive per il futuro.

Louisa Clark a ventisei anni ancora non sa che cosa fare della sua vita: ha perso il lavoro, è fidanzata da quasi sette anni con Patrick di cui non è innamorata, non si è mai mossa dal paesino in cui è nata.
Will Trainor a trentacinque annisi trova immobilizzato su una sedia a rotelle a causa di un terribile incidente che lo ha reso paraplegico. Prima la sua vita era ricca di soddisfazioni e successi, ora non desidera altro che morire.
I suoi genitori, disperati per la decisione presa dal figlio, ottengono da Will la promessa di aspettare sei mesi prima di andare in Svizzera incontro alla “dolce morte”.

Cercano, quindi, una persona che sia capce di distoglierlo da questo suo pensiero di morte e assumono Louisa.
Un incontro che sconvolge la vita di entrambi, è come una ventata che spazza via la tristezza e porta felicità e gioia di vivere; un  incontro che cambierà per sempre Louisa e che trasmetterà serentià a Will.

Un romanzo profondo, capace di suscitare intense emozioni.

Elisabetta Valeri