Cronache di Roma

Insieme: ecco il festival che unisce lettori, autori ed editori

Dall'1 al 4 ottobre Roma torna a essere la capitale dei libri. Le location saranno il Parco archeologico del Colosseo e l'Auditorium della Musica

Roma – Tra letteratura, giornalismo e arte contemporanea dal primo fino al 4 ottobre arriva il festival Insieme dedicato agli appassionati della lettura e a tutti gli addetti del settore editoriale. Un’occasione dal valore speciale in questo anno così difficile che sta quasi per concludersi. Una sfida che si svolgerà dal vivo in piena sicurezza, per permettere nuovamente a Roma di tornare a essere, almeno una volta l’anno, la capitale dei libri.

L’iniziativa nasce dalla volontà di tre noti appuntamenti letterari romani (Letterature, Libri come e PiùlibriPiùliberi), che unendo forze e idee hanno messo in piedi un evento unico. Il progetto – facente parte del programma di eventi culturali Romarama – è inoltre promosso dal Centro per il libro e la lettura del Mibact, dalla Regione Lazio e da Roma Capitale ed è stato organizzato da AIE – Associazione Italiana Editori, Istituzione Biblioteche di Roma, Fondazione Musica per Roma e Zètema Progetto Cultura, in collaborazione il Parco Archeologico del Colosseo e col sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e BNL – Gruppo BNP Paribas.

Come anticipato non si tratterà di una versione riadattata dei festival promotori dell’iniziativa, per via dell’emergenza Covid-19, bensì di un format nuovo, concepito ovviamente nel rispetto delle vigenti disposizioni. E si svilupperà negli spazi di due dei più famosi luoghi di storia e cultura a Roma.

Il primo è proprio il Parco Archeologico del Colosseo, che tra la Basilica di Massenzio, lo Stadio Palatino e il Tempio di Venere ospiterà letture, installazioni (come quella dell’artista israeliana Michal Rovner o quella dell’inglese Tim Etchells), performance artistico-musicali. A tal proposito, vale la pena citare la presentazione, in anteprima internazionale, dello spettacolo teatrale Ode laica per Chibock e Leah, firmato dal premio Nobel per la letteratura Wole Soyinka con Moni Ovadia ed Esther Elisha e le musiche di Teho Teardo.

Il secondo è invece l’Auditorium Parco della Musica che tra qualche settimana sarà anche location della quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma. Mentre all’esterno saranno collocati 168 stand di piccole, medie e grandi case editrici, visitabili con una gestione controllata dei flussi e seguendo un percorso guidato, all’interno avranno luogo dialoghi con autori italiani e stranieri, presenti sul palco oppure in collegamento. Riflettendo sul tema della pandemia (il giornalista Marino Sinibaldi, ad esempio, condurrà una serie di incontri intitolata “Il coraggio e la cura”) e non solo. Da ricordare sono infatti le lectio di Massimo RecalcatiMichela MurgiaClaudio Giunta, l’incontro tra Erri De Luca Zerocalcare dal titolo In direzione contraria e la presenza di diverse penne della letteratura italiana contemporanea come Antonio Scurati, Edoardo AlbinatiMaurizio de Giovanni, Gianrico Carofiglio.

Spazio infine alla musica, nella giornata conclusiva del 4 ottobre, con Francesco De Gregori in occasione della presentazione del volume dedicato alle sue canzoni di Enrico Deregibus.

Gli incontri che animeranno Insieme sono gratuiti ma la prenotazione è obbligatoria sul sito del festival. A coloro che non potranno essere presenti sarà concessa la possibilità di seguire in streaming alcuni di essi, sia sulle piattaforme della manifestazione sia su quelle dei suoi partner.

Simona Cappuccio

Laureata in Italianistica, le sue grandi passioni sono la letteratura, il cinema, il teatro, la scrittura creativa. Ha collaborato per anni con magazine online di letteratura e critica cinematografica. Lavora inoltre come ufficio stampa nell'ambito formazione.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button