Gustatio

IL TIRAMISU’

IL DOLCE ITALIANO PIU’ FAMOSO DEL MONDO

Roma-

Il tiramisù è il dolce italiano più conosciuto al mondo.

La ricetta si basa su semplici ingredienti quali mascarpone, savoiardi, zucchero, uova e caffè.

Prende origine dallo “sbatudin” trevisano, che era un dolce a base di zabbaione, biscotti secchi e panna montata.

Verso il 1970, a Treviso, viene proposto il “Tiramesù”, e la ricetta pubblicata sulla rivista CUCINA ITALIANA, da quel momento in poi, con alcune modifiche, viene esportato dal Trentino, prima in Lombardia, poi nel resto del mondo

INGREDIENTI

210 gr. Di zucchero

500 gr di formaggio mascarpone

300 gr di biscotti savoiardi

250 gr di caffè espresso

80 gr di liquore marsala

4 uova intere

Cacao amaro

Sale

PREPARAZIONE

Separate i tuorli dagli albumi, ai primi aggiungete lo zucchero con un pochino di sale, sbatteteli fino a che diventeranno spumosi e chiari poi incorporateci il mascarpone mescolandolo con un cucchiaio.

Montate gli albumi a neve ben ferma, unendola poi al composto formato dai tuorli e mascarpone mescolando il tutto dal basso verso l’alto, così da formare la crema al mascarpone.

Versate il caffè a, temperatura ambiente, unendovi il marsala, per formare la “bagna”, in un piatto largo.

Cominciate ad immergervi i savoiardi per circa un secondo distribuendoli su una pirofila senza lasciare spazi.

Dopo aver messo un primo strato di savoiardi bagnati, ricopriteli con 1/3 di crema al mascarpone, ripetendo l’operazione altre due volte, in modo da formare tre strati.

Mettete in frigo il tiramisù, ricoperto con un foglio di alluminio, per circa tre ore.

Trascorse le tre ore, spolverate con il cacao amaro prima di servire.

Questa è la ricetta classica ma, essendo un dolce famoso, la ricetta si presta a molte rivisitazioni, anche profonde, sia in fatto di formato, sia in fatto di ingredienti.

La rivisitazione più in voga negli ultimi tempi, è quella con le fragole.

INGREDIENTI

500 gr di fragole

500 gr di limoni

500 gr di mascarpone

250 gr di zucchero

300 gr di biscotti savoiardi

PREPARAZIONE

Dopo aver fatto macerare le fragole con il succo dei limoni e con 160 gr di zucchero per 12 ore, filtrate il succo e mettetelo da parte.

Riducete in poltiglia le fragole, aggiungete il mascarpone ed il rimanente zucchero, mescolate il tutto per ottenere un composto omogeneo.

Bagnate i savoiardi nel succo di fragola, metteteli all’interno di una pirofila, non lasciando spazi, e ricoprite con il composto di mascarpone.

Continuate l’operazione facendo altri due strati.

Poi mettete la pirofila del tiramisù in frigo per tre ore ricoperta di un foglio di alluminio.

Il tiramisù, è stato inventato come dolce al bicchiere, per renderlo tale, è necessario, tagliare i savoiardi prima di bagnarli nello sciroppo e metterli dentro un bicchiere delle dimensioni che riterrete opportune.

Per quanto concerne il discorso dei biscotti da usare, ci sono due correnti di pensiero, la prima stabilisce che di debbano usare i savoiardi, la seconda i più moderni pavesini.

Naturalmente se si usano i pavesini, la quantità degli stessi va raddoppiata ed il caffè della “bagna” non deve essere zuccherato.

Il dolce del tiramisù va abbinato a vini dolci, io suggerisco un Moscato d’Asti DOCG cantina I Vignaioli di Santo Stefano.

Stefano Campidelli

Stefano Campidelli

Dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, sviluppa il suo interesse per il mondo dell'editoria on-line. Divora riviste, giornali e tutto ciò che è attualità, inchiesta e approfondimento. Ama il collezionismo e i libri di genere storico o fantasy, come viaggiare su due binari paralleli. E' appassionato e cultore di vini e della buona gastronomia. Oltre che delle vere tradizioni popolari. Romane, soprattutto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button