Roma- Passano gli anni, ma Milly Carlucci rimane sempre identica.  La biondissima presentatrice dalla eleganza inconfondibile e la bellezza austera sembra essere come un buon vino di annata: il tempo scorre inesorabile e lei diventa sempre più affascintante . Un’edizione dopo l’altra di Ballando con le stelle, ecco che l’immarcescibile conduttrice si ripresenta ai suoi fan catodici uguale a se stessa, paladina – chissà quanto consapevole – di uno stile che non conosce il passare delle stagioni. E, tanto meno, dei trend. Dire Milly vuol dire “sirena look”: abiti fascianti, preferibilmente bustier, che accarezzano il corpo come un guanto, per aprirsi all’altezza delle ginocchia così da consentirle un giro di valzer o un mezzo casqué. Non le piace cambiare outfit e rimane ancorata al detto “squadra che vince non si cambia”. E mai come in questo caso la saggezza popolare ha ragione. Le sue mise hanno fatto epoca e nel tempo ci hanno dimostrato che, anche se possono sembrare un stile classic chic retrò, l’eleganza predomina su tutto.  Le sue mise hanno fatto epoca e nel tempo ci hanno dimostrato che, anche se possono sembrare un stile classic chic retrò, l’eleganza predomina su tutto.

 

 

Colori? Nero e rosso. Passionali come una tango. Poche, pochissime concessioni ad altre nuance, che si limitano al bianco e al blu elettrico. Qualche manciata di strass qua e là, ogni tanto, giusto per dare l’impressione di rimescolare le carte. La sua predilezione per gli abiti alla Gilda che ricorda Rita Hayworth nel cult movie? si perde nella notte dei tempi, tanto che non potremmo nemmeno immaginarla con un outfit anche di poco differente. E’ una diva vecchio stile e non ama cambiare il suo look che le ha datto tante soddisfazioni e che continua a farci sognare ogni volta che la vediamo ancor oggi condurre le sue trasmissioni . Mille di queste Milly, dunque, e mille dei suoi look. Che, però, anno dopo anno, sono sempre identici.

Ma forse è proprio questa la chiave del suo successo ?