Gustatio

I BIGNE’ DI SAN GIUSEPPE

I FANTASTICI BIGNE’ ADATTI AL CARNEVALE E ALLA FESTA DEL PAPA’

Roma-Il giorno 19 di marzo di ogni anno si festeggia la festa di San Giuseppe Falegname.E’ la festa degli artigiani, di tutti quelli che si chiamano Giuseppe, ma anche la festa di tutti i papà.A Roma, in occasione di questa festività, si preparano e si mangiano i bignè di San Giuseppe.

Morbidi all’esterno, cremosi all’interno, questi bignè sono un’attrazione irresistibile, la pasta del bignè non è dolce e sia contrasta con la crema pasticcera che si trova all’interno sia con lo zucchero a velo che si trova in superficie, di cui non si può farne a meno.

La ricetta è abbastanza semplice, però necessita di pazienza e una certa dose di manualità.

INGREDIENTI

Per l’impasto:

200 gr. di acqua (equivale a circa un bicchiere)

80 gr di burro

60 gr di zucchero

150 gr di farina

4 uova intere

1 pizzico di sale

Per la crema pasticcera:

4 tuorli di uova

40 gr di farina

100 gr di zucchero

400 ml di latte

1 stecca di vaniglia

PREPARAZIONE

In una pentola antiaderente, non troppo grande, portare in ebollizione l’acqua con il burro ed il sale.

Togliere la pentola dal fuoco e versare la farina in una volta sola.

Rimettere il composto sul fuoco e lasciarlo per altri 5 minuti, finché l’impasto non comincerà a staccarsi dalle pareti della pentola.

Aggiungere, al composto appena tolto dal fuoco, le uova con lo zucchero, fare intiepidire per qualche minuto, poi mescolare per eliminare le bolle che si formeranno in superficie.

Togliere l’impasto dalla pentola e metterlo in una terrina di alluminio coperta con un panno di cotone per circa 30 minuti.

Dopo i 30’ di raffreddamento, usando 2 cucchiai, cercate di fare delle palline da friggere in abbondante olio di semi.

Al contatto con l’olio, le palline di pasta si gonfieranno.

Cercate di toccare le palline il meno possibile, perché altrimenti potrebbero sgonfiarsi in maniera irreparabile.

Una volta dorate toglietele dall’olio, asciugandole con carta assorbente.

Una volta raffreddati riempire con la crema pasticcera e spolverare con zucchero a velo.

La crema pasticcera è una preparazione comune nel mondo della pasticceria.

Far bollire il latte con la stecca di vaniglia incisa in lunghezza.

In una terrina unire lo zucchero ed i tuorli mescolando il tutto.

Incorporate ai tuorli montati la farina setacciata, continuando a mescolare.

Aggiungete il latte bollito, avendo cura di aver tolto la stecca di vaniglia, a filo continuando sempre a mescolare.

Trasferire il composto in un altro pentolino e riscaldare la crema mescolandola continuamente per evitare la formazione di grumi fino al suo addensamento.

Togliere la crema dal fuoco, lasciare raffreddarla mescolandola di tanto in tanto.

Usare una siringa per dolci per mettere la crema dentro i bignè.

STEFANO CAMPIDELLI

Tags

Stefano Campidelli

Dopo gli studi in Scienze della Comunicazione, sviluppa il suo interesse per il mondo dell'editoria on-line. Divora riviste, giornali e tutto ciò che è attualità, inchiesta e approfondimento. Ama il collezionismo e i libri di genere storico o fantasy, come viaggiare su due binari paralleli. E' appassionato e cultore di vini e della buona gastronomia. Oltre che delle vere tradizioni popolari. Romane, soprattutto.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close