Dossier

E LA GUERRA PASSO’…

Belgrado (dal nostro corrispondente)- Questo reportage è un omaggio a chi fu vittima inconsapevole di uno dei più cruenti conflitti bellici che l’Europa abbia mai conosciuto. Lo ripercorriamo nei giorni degli attacchi terroristici di Parigi. Un viaggio in autobus attraverso i luoghi simbolo di un passato nefasto che fatica a lasciare il passo al presente. Gli orrori e le brutalità che hanno insanguinato questa terra, rivivono ancora oggi nei memoriali alle vittime e negli scheletri dei palazzi bombardati. Questa, però, è anche e soprattutto una terra di mezzo. Crogiuolo di religioni, culture ed etnie che alla sua diversità a pagato pegno. Una diversità, alla quale questa gente non ha mai voluto rinunciare, ma che un giorno di Maggio del 1990 si è fatta nazionalismo. Violenza ceca ed odio profondo. Oggi, a più di trent’anni da quei terribili momenti, il sole sembra ritornato a splendere alto su quelle vallate. I giorni dei massacri sembrano un lontano ricordo, la pagina sporca di un libro tutto ancora da scrivere.

Mattia Bagnato

IL PHOTOREPORTAGE

(A cura di Mattia Bagnato)

 

 

 

Tags

Mattia Bagnato

E’ laureato in Relazioni Internazionali con una specializzazione in Diplomazia multilaterale e sicurezza collettiva presso l’Università degli Studi di Perugia. Attento alle questioni internazionali come la sensibilizzazione e la tutela dei diritti umani e i metodi di risoluzione dei conflitti internazionali. Ha un diploma in Diritto Internazionale Umanitario e un Diploma in risoluzione di conflitti internazionali presso l’Universidad Complutense de Madrid. Ha collaborato con diverse ONG italiane quali Oxfam Italia e la Tavola della pace di Perugia. Esperienze professionali alle quali si aggiunge un periodo di stage presso l’Ufficio relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo dell’Università di Granada. Attualmente, sta collaborando con il giornale on-line Ghighliottina.it per il quale si occupa di scrivere articoli di politica nazionale ed economia.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close