In Viaggio con....Micro

Da Brexit… a SEXIT, un viaggio nella tv britannica

L’aspetto fisico è ormai così fondamentale nello scegliere il compagno della vita che Channel4 ha lanciato un Dating Show completamente senza veli: Naked Attraction.

England– Al giorno d’oggi sembra che le persone non si incontrino più per strada o in un Bar o al ristorante per poi piacersi, frequentarsi e vivere per sempre felici e contenti. Il Dating online è ormai il modo più comune per incontri romantici. Nel lontano 2012 il giornale The Guardian si chiedeva se questo stesse distruggendo l’amore in un lungo editoriale firmato Stuart Jeffries dal titolo “Is online dating destroying love?”. Ancora oggi tutti se lo chiedono mentre la maggior parte della popolazione mondiale è iscritta, sta chattando o sfogliando foto su un sito di appuntamenti, sperando di incontrare la loro favola che finalmente diventi realtà.

Negli anni 80’/90’ rispondere ad annunci di appuntamenti su giornali non era visto come un comportamento adeguato e quindi era meglio tenerlo segreto. Oggi, nel 2016, sembra quasi l’unico modo per trovare l’amore. La fregatura però è sempre dietro l’angolo, nascosta nell’ombra. Se molti incontri sembrano terminare con bambini e matrimonio, altre volte non va proprio così: foto ritoccate, false identità, tradimenti, è il lato oscuro dell’amore, l’atra parte della medaglia.

Ad oggi siamo ben consapevoli di tutte le bugie che possono essere celate dietro una foto su un sito di incontri, ma Channel 4 sembra aver trovato la soluzione: Naked Attraction. Un nuovo Dating show che sta portando gli incontri romantici verso una audace e tutta nuova traiettoria. Alcuni lo amano e molti lo odiano trovandolo inadeguato, ma tutti ne parlano. Viene definito un programma che elimina le frivolezze e la moda tornado a come mamma ci ha fatto e cominciando una storia d’amore nel modo in cui solitamente un appuntamento ben riuscito si conclude: nudi.

La selezione e l’attrazione di un compagno adatto è fondamentale e Naked Attraction è un programma totalmente senza veli. Sei uomini e/o donne sono completamente nudi dietro un vetro per essere analizzati e apprezzati da un potenziale partner al di là del vetro. Prima viene mostrata la parte inferiore del corpo, poi il dorso, a seguire il viso ed in fine la voce. Le caratteristiche fisiche, lo stile, i capelli, i piedi, i genitali, i denti e tutto ciò che interessa all’essere umano vengono discusse tra la persona che sceglierà con chi uscire dal programma per un appuntamento, e la conduttrice Anna Richardson, dando a volte motivazione scientifiche su alcune preferenze fisiche riscontrate.

Stuart Heritage giornalista di The Guardian si chiede se questa è la fine della civilizzazione e scrive “Abbiamo programmi di appuntamenti al buio in cui si viene scelti sulla base della personalità. Abbiamo spettacoli dove si sceglie sulla base dell’aspetto fisico, e ora ci troviamo in una terribile nuova alba, dove un ipotetico compagno di vita viene scelto dai suoi organi genitali”.

La conduttrice Anna Richardson durante un’intervista ha dichiarato che i critici dovrebbero “farsi una vita” ed ha definito Naked Attraction paragonabile a Tinder ed a tutte le App di incontri “le persone sono scandalizzate dalla superficialità dello scegliere un compagno basandosi solamente sull’ aspetto fisico, quando tutti noi giornalmente giudichiamo la fisicità delle persone attorno a noi”.

Che tutti ormai amino ciò che è bello tralasciando di valutare la personalità ed i contenuti di un’altra persona potrebbe essere vero. Forse programmi come Naked Attraction ci mettono davanti a verità scomode o forse il problema siamo noi e le nostre priorità quando scegliamo il compagno della vita.

Tags

Livia Iraci

L’ultima dei romantici. Scrive da quando ne ha memoria, anche da piccola in classe appuntava tutto quello che capitava su un quaderno che doveva invece servire a fare esercizi matematici. Laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul linguaggio non verbale, ha collaborato con giornali Online ed è alla ricerca di se stessa e per farlo ha cominciato da Scarborough piccolo paese dell’ Inghilterra.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close