Storie dal Mondo

In&Out – La Gran Bretagna sceglie.

La Gran Bretagna dovrà prendere una decisione importante che il 23 giugno segnerà un nuovo inizio Indipendente o un ricominciare con gli altri paesi dell’Unione Europea.

Il 23 giugno l’Inghilterra voterà per decidere se continuare ad essere membro dell’ Unione Europea. Questo referendum è la conseguenza della promessa che David Cameron fece per vincere le elezioni generali nel 2015, sostenendo che la Gran Bretagna non avesse avuto voce in capitolo da quando faceva parte dell’ UE : “E’ tempo per il popolo britannico di dire la sua e risolvere la questione Europea nella politica britannica.”

Se capita di parlare con la gente per strada, chiedendo cosa preferirebbero per il loro paese, quelli di media età rispondono con un fermo “uscire dall’UE”; se invece ci si rivolge ai giovani si ottengono risposte confuse e molti “non mi interessa”. Alcune risposte però, nonostante la maggioranza negativa, sono state positive nel rimanere a far parte della comunità Europea.

Le informazioni che si ottengono dai Media sull’argomento sono poche, si parla fondamentalmente di denaro e di come la ricca Inghilterra sarebbe ancora più ricca diventando indipendente dall’ Unione Europea senza però rispondere a molte domande sul cosa succederebbe dopo il Brexit e su come l’argomento immigrazione verrebbe affrontato.

Il Primo Ministro David Cameron, dalla sua, nonostante la promessa fatta nel 2015, sta facendo una campagna quasi disperata per far in modo che le persone votino per rimanere in UE, dicendo che sarebbe un bene per l Inghilterra e per tutti i Business. Anche gran parte degli altri paesi gridano all’Inghilterra il consiglio di non premere il tasto Exit, come Bill Clinton ed il Presidente Obama.

Non credo ci sia una risposta corretta, ci sono pro e contro in entrambe le decisioni, probabilmente tutto dipende dalle priorità che si hanno e da quale punto di vista si guarda alle cose.

Tu cosa voteresti?

Tags

Livia Iraci

L’ultima dei romantici. Scrive da quando ne ha memoria, anche da piccola in classe appuntava tutto quello che capitava su un quaderno che doveva invece servire a fare esercizi matematici. Laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul linguaggio non verbale, ha collaborato con giornali Online ed è alla ricerca di se stessa e per farlo ha cominciato da Scarborough piccolo paese dell’ Inghilterra.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close