PREVISTA PER LA PRIMAVERA 2018 LA SECONDA STAGIONE DELLA SERIE HBO CON ANTHONY HOPKINS, REMAKE DELLA PELLICOLA CULT DEL 1973, CHE INTANTO FA INCETTA DI NOMINATION AI PROSSIMI EMMY AWARDS

Los Angeles (Stati Uniti) – Tenetevi comunque pronti. È questa la raccomandazione visto che, stando ai trailer finora messi in rete, la nuova stagione di Westworld si appresta a diventare un’altra buona motivazione per rimanere a casa durante la prossima primavera. I presupposti per bissare il successo del primo capitolo ci sono tutti. Dagli autori agli attori: con Anthony Hopkins nel ruolo del dr. Robert Ford, ovvero la mente creativa dell’inquietante luna park al centro della storia; Evan Rachel Wood, protagonista femminile e giovanissima attrice di talento vista qualche anno fa in Mildred Pierce, altra trasposizione televisiva basata sul romanzo di James M. Cain e remake dell’omonimo dramma noir con Joan Crawford del 1945; e ancora, Ed Harris nei panni del Robot Gunslinger, che richiama il cowboy interpretato da Brynner. 

La serie tv, va ricordato, è per l’appunto il remake della pellicola cult del 1973 Il mondo dei robot, diretta da Michael Crichton e interpretata da Yul Brynner, il pistolero Adams de I magnifici sette – tra l’altro, già  premio Oscar nel 1957 per Il re ed io, oltre che protagonista di vari film storico-epici in quegli stessi anni. E il punto d’accordo tra la versione cinematografica precedente e quella televisiva è, ovviamente, un topos che non smette di sollecitare la mente degli sceneggiatori, specie ad Hollywood: stiamo parlando dell’eterno conflitto tra essere umano e macchine.

Westworld inoltre si conferma uno dei grandi successi della passata stagione televisiva anche nelle nomination per gli Emmy Awards 2017, che saranno consegnati il 17 settembre a Los Angeles presso il Microsoft Theatre di Hollywood. La serie tv ideata da Jonathan Nolan (sceneggiatore già di pellicole come Memento e Il cavaliere oscuro) e prodotta da J.J. Abrams ha difatti ottenuto numerose nomitation che promettono di trasformarsi in statuette, per la gioia di Hbo che quest’anno dovrà  fare a meno di Game of Thrones, il grande escluso – a sorpresa – di questa edizione.

 

Simona Cappuccio