Galassia Media

A scuola per diventare influencer

Studiare per diventare come Giulia De Lellis e Chiara Ferragni: c’è chi da grande vuole fare l’
influencer e chi la fashion blogger. Chi spera di diventare Elettra Lamborghini e chi tenta la strada del social media manager. Sono i sogni di alcuni delle migliaia di studenti e studentesse che ieri mattina hanno preso d’assalto i capannoni del Salone dello Studente, allestiti alla Nuova Fiera di Roma per orientare i giovani e futuri maturandi nella scelta dell’università. «Voglio specializzarmi nel mondo della moda – dice Giulia, 18 anni appena compiuti – o in quello del design, o magari in gemmologia. Mi affascina lo studio delle pietre preziose». Ametista, rubini, zaffiri o diamanti che comquistano queste sorridenti «millennials». E l’offerta si adegua alla domanda. Sono sempre più, infatti, le università – pubbliche e private – che si adeguano alle richieste degli studenti con corsi di laurea ad hoc e, per altro, tra i più affollati stand dell’intero padiglione. La Sapienza, infatti, è stato tra gli atenei precursori lanciando il corso di web e social media marketing, con lezioni su facebook e google. «No, non ho facebook – racconta, invece Rebecca studentessa di un liceo artistico della Capitale – è roba da “vecchi”, preferisco Instagram, i giovani sono tutti lì. Da grande vorrei fare l’
influencer e testare creme e profumi».

Piccole Belen, crescono. E i ragazzi non sono da meno: «Il mio lavoro? Voglio fare il cantante trap, youtuber e video maker – è convinto Lorenzo, per gli amici Lollo, classe 2001 – voglio “sfondare” nella musica e realizzare da solo i miei video». Per questo è pronto per andare a mettersi in fila allo stand dell’AANT Accademia delle Arti e delle nuove tecnologie. «Facciamo corsi non solo di videomaker o motion designer – spiega una delle responsabili – ma siamo specializzati in tutto ciò che è design (interior, product e public)». «Subito dopo la maturità anche io vorrei entrare nel mondo della moda – dice entusiasta Valentina, studentessa arrivata da Torre Annunziata per intraprendere il suo sogno post-diploma – vorrei diventare una creativa, una stilista». Ci racconta le sue ambizioni mentre è in coda allo stand dell’Accademia del lusso (due sedi, una a Roma, l’altra a Milano). È anche una generazione che non trascura il «food», quella dei professionisti di domani. Gettonatissimi i corsi sul turismo enogastronomico (l’università di Tor Vergata, ne propone uno) per i futuri chef stellati di domani. «Mi piacerebbe partecipare a Masterchef e fare il giudice – spiega Carlo che con Cracco per ora condivide solo il nome – ma anche viaggiare e servire i miei piatti negli alberghi e nei ristoranti di tutto il mondo, in primis a Dubai». Ma c’è anche chi non si lascia convincere da follower, like e cuoricini. «Io preferisco Filosofia e fare l’insegnante – spiega Lavinia – anche se tra tutti i corsi di laurea manca quello più importante, un corso sull’umanità che di questi tempi si sta un po’ troppo perdendo di vista». Intanto…AAA, apprendista
influencer cercasi. Ma con esperienza.

Serena Mauriello

Tags

Serena Mauriello

Dopo aver insegnato lettere nelle scuole superiori, Serena Mauriello è attualmente dottoranda in Italianistica presso l'Università la Sapienza di Roma. Suoi contributi sono stati pubblicati su importanti riviste specialistiche come Rivista di Studi Italiani o Bollettino di Studi di Italianistica. Ha partecipato attivamente a convegni e seminari sul Medioevo italiano. Nel ambito del giornalismo, scrive principalmente di cultura e società.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Close
Back to top button
Close
Close