In Viaggio con....Micro

99 ANNI FA: UN’INTERA FAMIGLIA PERSE LA VITA A FONTE VETICA, CAMPO IMPERATORE

99 anni fa il tragico epilogo di Fonte Vetica 

Le  località appenniniche presentano tante storie e molte leggende. Nell’ormai lontano 13 ottobre del 1919, una tempesta di neve si abbatte sull’altopiano di Campo Imperatore.

Sconvolgenti furono le conseguenze e tutto si trasformò in una immane tragedia, dove persero la vita il Pastore PUPO NUNZIO di ROIO, i suoi figlioletti e la madre dei bambini che morirà per il dolore nel tentativo di prestare aiuto alla famiglia.

A Fonte Vetica è possibile apprezzare una statua dello scultore Vicentino Michetti, che con la sua opera immortalò questa immane tragedia. Il tutto in onore di quelle persone che hanno perso la vita tra le nostre montagne.

Una storia che mette i brividi solo a raccontarla. Sono passati ben 99 anni da quel tragico evento, e oggi – solo al pensiero- sembra improbabile possa verificarsi una situazione simile nel mese di ottobre.

Un mese che fino a questo momento sta regalando giornate soleggiate e estive, con temperature anomale e di molti gradi al di sopra delle medie stagionali.

Tornando alle statue progettate e costruite dallo scultore di Calascio, c’è da segnalare che nel 2006 furono tagliate le mani delle sculture.

EMANUELE VALERI 

Emanuele Valeri

Sono appassionato di meteorologia e dirigo il sito "Neve Appennino" che raccoglie oltre 5000 utenti giornalieri. Sono fotoreporter e divulgatore scientifico

Related Articles

One Comment

  1. Salve
    sono anni che mi dedico alla possibilità di restaurare la statua.
    Tutto è iniziato quando nel 2013 con i miei figli in visita alla statua, trovammo per terra, nei pressi del monumento, la mano del bambino, quella che doveva sorreggere il suo bastone.
    Con l’aiuto di un altro viaggiatore rincollammo quella mano ed un turista filmò quello che stavamo facendo. Creai un appello video/fotografico dell’evento e qualche tempo dopo fui contattato proprio da un allievo del maestro Michetti che mi diede alcune informazioni e si rese disponibile al restauro.
    Da allora ho tentato in tutti i modi di recuperare la pietra adatta per l’intervento e per mettere insieme le professionalità per attuare il restauro. Ma a distanza di quasi 6 anni ed alle soglie del centenario non ci sono ancora riuscito.
    Mi piacerebbe fare qualcosa ma ho bisogno di aiuto! Ho trovato un mio amico scultore disposto a rifare i pezzi mancanti anche con altra pietra che non sia quella necessaria di Carrara, ma temo problemi di autorizzazione che in Italia è sempre difficile avere quando le chiedi. Forse è il caso di agire e basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button