Dossier

94 CITTA’ ITALIANE PER LA SETTIMANA EUROPEA DELLA SOSTENIBILITA’

Fino a sabato 22 settembre in tutta Italia numerose iniziative per promuovere il trasporto “green”. Ministero dell’Ambiente: «l’obiettivo è superare il record di adesioni del 2017»

Roma – Ha preso il via ieri con un giro in bicicletta a Castel di Guido la Settimana Europea della Sostenibilità, che giungerà al termine sabato 22 settembre. Per la diciassettesima edizione sono ben 94 le città italiane a promuovere 7 giorni di eventi e iniziative. L’obiettivo proposto quest’anno dal Ministero dell’Ambiente è superare il record di 2526 adesioni raggiunto nel 2017, quando l’Italia si è confermata tra i Paesi con il maggior numero di partecipanti.

Tema dell’edizione 2018 è la “Multimodalità”, che allude all’impiego di mezzi di trasporto differenti in base al contesto di utilizzo. Se la macchina sembra essere la prima scelta della maggioranza dei viaggiatori, lo spettro di possibilità è invece infinito. Lo slogan di quest’anno “Cambia e vai!” invita i cittadini a ripensare il modo in cui ci si sposta nella vita quotidiana e a sperimentare nuove forme di mobilità.

Per quest’anno la Capitale si anima di un ricco carnet di iniziative in cui la bicicletta sarà la più grande protagonista a partire dalle prime ore del giorno con la promozione del “bike to work” dalle 8:00 alle 10:00. All’interno della settimana, sarà inoltre dedicato uno spazio importante alla formazione: tra convegni, letture, presentazioni di progetti dedicati alla mobilità sostenibile e l’inaugurazione del corso di educazione stradale organizzato dalla Polizia locale. Oltre ai molti eventi, si festeggiano anche innumerevoli obiettivi e le misure permanenti raggiunte nel corso dell’ultimo anno. Dall’incremento del numero delle piste ciclabili e delle zone pedonali, all’aumento del numero di centri di ricarica per veicoli elettrici, alle nuove regolamentazioni riguardanti traffico e parcheggi.

 

Serena Mauriello

 

 

 

Tags

Serena Mauriello

Dopo aver insegnato lettere nelle scuole superiori, Serena Mauriello è attualmente dottoranda in Italianistica presso l'Università la Sapienza di Roma. Suoi contributi sono stati pubblicati su importanti riviste specialistiche come Rivista di Studi Italiani o Bollettino di Studi di Italianistica. Ha partecipato attivamente a convegni e seminari sul Medioevo italiano. Nel ambito del giornalismo, scrive principalmente di cultura e società.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close